Sacerdote ruba beni sacri da parrocchie

Sacerdote indagato per ricettazione di oggetti sacri e opere d'arte, denunciati con lui un collaboratore e un commerciante bresciano. Nella casa del 'don' a Borghetto d'Arroscia e nella cappella di una casa di riposo sono stati trovati 70 reperti rubati. L'operazione è dei carabinieri del Nucleo tutela del patrimonio culturale e dei colleghi di Pieve di Teco (Imperia). I militari sono arrivati a lui dopo aver ricostruito il viaggio della reliquia di San Giustino, patrono di Paganica (L'Aquila), rubata nel 1992 dalla locale parrocchia. Era in una casa d'aste parigina, arrivava da un antiquario che l'aveva acquistata da un commerciante bresciano il quale a sua volta l'aveva avuta dal sacerdote, già in servizio in Abruzzo. E' emerso che in alcune parrocchie affidate al prete erano avvenuti furti di opere d'arte. Le perquisizioni al sacerdote hanno permesso di sequestrare beni tra i quali il dipinto raffigurante 'San Pietro Celestino con attributi papali' trafugato dalla basilica di Collemaggio dell'Aquila.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. RivieraPress
  2. Riviera24.it
  3. RivieraSport
  4. RivieraSport
  5. RivieraPress

Gli appuntamenti

In città e dintorni

  • UnoJazz Sanremo
    CONCERTI UnoJazz Sanremo
  • Andrea Pucci
    SPETTACOLI Andrea Pucci
SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Soldano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...